Acquista i biglietti

LA LOCANDIERA

LA LOCANDIERA

 Teatro di Rifredi - Firenze

di Carlo Goldoni adattamento e regia di Stefano Sabelli con Silvia Gallerano e Claudio Botosso e Giorgio Careccia, Andrea Ortis, Chiara Cavalieri, Eva Sabelli, Diego Florio, Giulio Maroncelli musi

di Carlo Goldoni adattamento e regia di Stefano Sabelli con Silvia Gallerano e Claudio Botosso e Giorgio Careccia, Andrea Ortis, Chiara Cavalieri, Eva Sabelli, Diego Florio, Giulio Maroncelli musiche originali composte ed esaguite dal vivo da Piero Ricci scene Lara Carissimi e Michelangelo Tomaro | costumi Martina Eschini | luci Daniele Passeri organizzazione BAGS Entertainement Silvia Gallerano, negli ultimi anni l’attrice italiana più premiata e seguita a livello internazionale, è protagonista di questo allestimento del capolavoro di Goldoni che ha debuttato nel 2016 ad Asti Teatro 38, col sottotitolo L’Arte per Vincere. La regia di Stefano Sabelli traghetta l’azione dalla Firenze del ‘700 al Delta del Po, negli anni ‘50, in un’atmosfera acquitrinosa ispirata a capolavori del cinema neorealista dell’epoca. Una terra umida ed esotica dove i vizi e i giochi dei protagonisti sembrano stagnare in attesa che un’improvvisa corrente smuova acque e anime melmose. Immersa tra giunchiglie e arboree di fiume, la locanda “Vecchio Po” è una palafitta girevole che assume le sembianze ora di una nave corsara, che aspetta stancamente il vento in poppa, ora di una casa di frontiera sospesa sull’acqua con forse, dietro, il precipizio. Silvia Gallerano è Mirandolina, una locandiera combattuta fra tradizione e femminilità emancipata, moderna e sensuale, abile ma priva delle leziosità connaturate in genere al ruolo. Intorno a lei, mentre la radio trasmette mambo d’epoca, un’umanità border-line, composta da incalliti giocatori d’azzardo, debosciati melomani, balordi dandy e subrettine da avanspettacolo.