Acquista i biglietti

ALPENSTOCK

 Teatro di Rifredi - Firenze

di Rémi De Vos (traduzione di Antonella Questa) regia di Angelo Savelli

"Alpenstock" è uno spettacolo scioccante ed esilarante su un tema di bruciante attualità: la psicosi dell'invasione degli stranieri. La "vecchia Europa" è rappresentata da una tranquilla coppia di una

"Alpenstock" è uno spettacolo scioccante ed esilarante su un tema di bruciante attualità: la psicosi dell'invasione degli stranieri. La "vecchia Europa" è rappresentata da una tranquilla coppia di una qualche amena località alpina che sente crescere, nel rassicurante tran tran della loro vita quotidiana, il virus dell'insoddisfazione e dell'incertezza del futuro. Niente di più naturale che rifugiarsi nell'esaltazione della propria identità culturale e sentimentale. Ma l'irruzione, ineluttabile ed inarrestabile, di Yosip lo straniero, travolgerà il ménage familiare spingendolo verso esiti paradossali. Rémi De Vos, francese di Dunkerque, classe 1963, è uno dei più interessanti autori della nuova drammaturgia europea, ancora poco conosciuto in Italia. Affondando le mani nella contemporaneità e nell'attualità, ha scritto testi scottanti sul declino dell'Occidente, sui problemi del lavoro, dei disoccupati e dei licenziati, sulla violenza omofobica e la separazione delle coppie. Questi temi sociali e politici sono da lui passati al setaccio dell'umorismo, del comico e dell'assurdo secondo la migliore tradizione del vaudeville francese. Rémi De Vos si concede ogni libertà, trasgredisce la linea rossa della correttezza, sbriciola i tabù del politicamente corretto, rivela l'assurdità delle ideologie dominanti.